Lettera al Ministro della Salute.

Sig. Ministro, faccia entrare la Risata tra le azioni “sanitarie” da promuovere, come supporto terapeutico innanzi tutto, ma anche come elemento importante del Piano Nazionale di Prevenzione.

Sia Lei, Sig. Ministro, a inaugurare la stagione felice dello Yoga della Risata in ogni struttura sanitaria. Anticipi tutti nel mondo. Sia Lei il primo ad aprire il nuovo corso della civiltà sanitaria.

Faccia dell’Italia il primo Paese a distinguersi in una scelta che il tempo premierà. Le daranno il Nobel, Sig. Ministro. E se così non fosse, rimarrà per sempre un grande benefattore dell’umanità.

È tempo ormai per una Sanità aperta a nuove prospettive e lo Yoga della risata è una risora su cui contare. Ridere ed essere felici è un aiuto ad ogni paziente, un supporto per i medici, una prevenzione efficace per tutti i cittadini. E, mi lasci anche aggiungere, un risparmio notevole per le casse dello Stato, saccheggiate per decenni da inefficienze e latrocini.

Ho scritto queste ed altre cose al Ministro della Salute.

L’ho invitato a osare una riforma coraggiosa e utile a tutti.

Il corso della storia verso la felicità è inarrestabile.

Perché perdere ancora  tempo  in calcoli politici?

 

Puoi leggere e scaricare qui sotto la Lettera al Ministro della Salute.

Lettera al Ministro della Salute

 

 

 

Farla conoscere è nell’interesse di tutti.

In nome della cività sanitaria.